scheda quid  - plus | home | allegati | audio | 13 Lingue | 360 asset | visite sito 43926


voce: calocybe gambosa


macrolepiotaPrugnolo Sangiorgio e Mazza Tamburo (271) Eduli funghi otonga, per i buoni bocconi si fanno questioni popè | foto funghi | audio | doc_prugnolo_funghi_primavera.mp4  | funghi_mazzatamburo_bona_e_tossica.mp4 |  |musica brasil-firmamento.mp3

(): 1 quid censiti


271:Eduli funghi otonga, per i buoni bocconi si fanno questioni: PRUGNOLO di Sangiorgio, Calocybe gambosa, fungo di Saetta, musciaron Lucania osa, matura 23 aprile, secon stagione altezza, saprofita di prati, ama bosco in cerchi, cespugli spinosi, prugnolo e ginepri; saporito gustoso, ricercato raro, cappello tondeggia, bian nocciolo chiaro, ha forma convessa, infine quasi piano, carne bian compatta, odor sapore grato.| Ottobre ritrovo, MACROLEPIOTA procera, detto ombrello fungo, o Mazza di Tamburo, grande lamellare, cresce solitario, ha 1 cappello squame, gambo anello mobile, facile a staccare, sapor di nocciola, giovani esemplari, consuma sol cappello: mangiato da crudo, può intossicare, come simili Lepiota, tu fai la cottura, pure prolungata, ma evita la piastra, oppure grigliata, in quanto parti interne, restan pure crude. Gambi + giovani, se polverizzati, sapore per sughi, esemplari aromatici, seccati da soli, perdon tossicità, cuocili al forno: cappello tutto aperto, con lamelle bianche, fanne cotolette, anche panate, mentre i giovan chiusi, preparali in frittate. doc_prugnolo_funghi_primavera.mp4 funghi_mazzatamburo_bona_e_tossica.mp4audio
||Popè: otonga-ma-ke-kongoaka gebokoko ge-ma-penda, na mokuya a matsopi na gebokambi kumu ago mbemba IT: funghi otonga crescono sulle mascelle interrate di madre e padre, nutron figli a generare, voi siete forza dei riti vitali. cranio di yaMwei, rifugio di organismi humus |Popè: ombe ma-ngombi ge tsena ombe ma-ng'mbi ma-ngombi ee! ma ngombi ge tsena, ge ngongo ge ma wàa! IT: in basso c'è la morte (ge tsina ge), in alto c'è la morte (ge ngong ge ma wàa), in mezzo tu emetti il pianto di lutto, questà è la sorte (ge gatse a gatse ò mà-deaka). qui or prosegue il ceppo e tronco abbattuto (getindo nao-ngoda na mokoko-e) destinati nutrir terra (o-ma-goga na tsènge) dove i funghi otonga continuan eduli a crescere (otanga ò mà-kè-kongoàkà), rifugio della mwei che viene spinta (gebokoko soma ge-ma-penda) nel profondo della terra, oh Pa! (dingi-ou mipate mya tsenge, tetà Nzambe!) Ceppo e tronco abbattuto, a intagliar l'arpa, pianto del ceppo.


    testi e video:  - top -  


elenco foto di:   | home | foto | audio | allegati | lunario