Agrobuti quid |Libertages | home |

-----------------
- 0 results - ok agrocalenda quid..
 - Maria Panthera cresce Andronico sovrano | foto storia | link | audio (canto 02:03  id 376 )
libri Esdra e Nemia, citano Moscovia, Israele pure detta, in affreschi Cremlino, capo Kzar di olimpo, che Marco Polo ha visto: madre di Andronico, nacque a Galich, in Vladimir-suzdal, poi in Crimea si sposa, con sovrano Comneno, qui nasce suo figlio, vergine sen parto, dopo il cesareo, Efesto la cura, sutura suo taglio. Vergine parthenos, o Atena Pallas, Theotoko partoriente, sta x taglia-e-cuci, colei che taglia cuce, talmudica Pantera, è Portnoi la sarta, Yeshu figlio di Panthera. Maria libera Novgorod, da truppe Suzdal, mentre sul Bosforo, alloggia presso Fener, Vladimir-Suzdal, celebra impresa, dipinta in cattedrale; quando visse a Fener, nel monastero Maria, or Moschea di Miriam, venne detta Olga, divise il regno in Rus, educa suoi figli, a riscuotere tributi, a mantenere orda, per ordine e cultura, elite di cavalieri, con etica struttura, anche nella corte, ministri soprannomi, Perun governa lampo, Volos gli armenti, Stribog tempeste clima, con etere energia. Andronico adolescente, fù esule ospitato, con Mari in terra alana, presso Vladi-mir, da un capo variago, re magio viaggiatore, che invia ambasciatori, per Maria devozione, coltiva un solo cuore, etica religione. Andronico ora re, nella città di Yoros, riunisce le tribù, che viaggiano lontano, confedera province, che di lui han ritratto, Pan mitico sovrano, Cristo figlio umano. Pan dolce signore, con chiome abbondanti, hai dorso coperto, con manto di Lince, governi col lampo, da vette dei monti, sugli aspri sentieri, sassosi errabondi. Tu vaghi qua e là, boscaglie intricate, ora sei attratto, da acque immacolate, e corri attraverso, terre cui aleggi, siedi e contempli, da cima tue greggi: col tuo riso sonoro, risvegli tuo bosco, fai strage di fiere, se inizi una caccia, alla sera ritorni, suonando siringa, Musica serena, melodia che ci avvinghia. Tu reciti sul palco, da Thera preparato, lombrico e firmamento, sono la tua mano, danzi circolare, sei un re che viaggia, vesti mascherato, incanti chi ti parla; continui a recitare, negli anni e decenni, cuore fuoco arde, consuma estate inverni, sei satiro maschile, e ninfa femminile, apri 7 centri, e deponi tue poesie, con etere energie. Panthera di foreste, senza malvagità, susseguon pace e guerra, ma resta identità, con grazia o pavore, entri alla realta, governi nostro mondo, in pace a prosperar.

quid motimbo ..
- 0 results

fine ricerca: 0 voci motimbo censite
-----------------------------------------------