Agrobuti quid |Libertages | home |

-----------------
- 0 results - ok agrocalenda quid..
 - asura e deva cercano amrita nel kumbha mela | foto india | link | audio (canto 01:35  id 248 )
Seba segue tappa, al villaggio Khajuraho, qui visita 1 yogi, tra templi eros amore, il Sadhu ha radiolina, ama lui ascoltare, dentro la capanna, dimora lui essenziale: sadhu e Naga baba, incontro in Haridware, vivono in capanne, su un isola nel Gange, di cenere cosparsi, seduti sulla stuoia, nutrono lor fuoco, seccando ganja foglia; 1 pozzetto focolare, ospita lor braci, per cenere e calore, e raccontare viaggi, il naga parla piano, di feste Kumba Mela, sogno collettivo, riunione in India vera: un tempo Asura e Deva, frullarono le acque, per ricavar Amrita, il nettare immortale, finisce poi con zuffa, e kumba vaso cadde, tre gocce cadon terra, a dare città sante; ogni 3 anni Kumbha Mela, celebra evento, a turno ogni city, rivive mito eterno, radunan svami-sadhu, assieme pellegrini, in giorni calcolati, da astronomi fini. Amrita bevanda, altrove detta Ganja, Bhang in Bengala, narra una bevanda, presa dalla schiuma, di mare primordiale, i Deva avevan perso, nettare immortale, alleati agli Asura, estraggono dal mare: lavorano a impresa, fino a mille anni, frullando il mare-latte, emersero entità, Surya e Danvantari, 2 medici del cielo, riportano nei vasi, Amrita vino eterno; emerse pure doppio, veleno di bevanda, che crea dipendenza, di coscienza umana, i suoi vapor potenti, fermano universo, Siva lo inghiottì, a liberare il tempo. Siva allora tenne, veleno nella gola, divenne gola blu, questo appar tuttora, esce da suo petto, smeraldo etere luce, vibrazioni nume, per Devi cobra alzare, Vimana tua coscienza, esce a risvegliare: Siva Nilakantha, che hai la gola-blu, x salvare il mondo, i velen bevesti Tu, tua divina gola, produsse tal destrezza, così macchia blu, accrebbe Tua bellezza | Tu ridi fragoroso, supremo e senza fine, frantumi ogni timore, vinci ogni confine, converti mie paure, e ocean di inimicizie, proteggimi da tutte, le subdole sporcizie, portami nel cuore, a sentire tue delizie.

quid motimbo ..
- 0 results

fine ricerca: 0 voci motimbo censite
-----------------------------------------------